Nella vita professionale di un trader ci sono pochi momenti che segnano svolte davvero importanti: la decisione di conoscere a fondo le Opzioni per introdurle nella mia operatività (nei primi anni 2000), la decisione di affiancare operatività nuove, su mercati molto diversi dall'azionario (penso all'operatività in Spread sulle Commodities o al Forex...) o la decisione di migrare da un'operatività discrezionale ad una meccanica (quasi una decina di anni dopo), che mi ha portato a rileggere tutte le cose che facevo alla luce di setup più rigidi e rigorosi, creando le basi per poter sviluppare nuove operatività da affiancare a quelle esistenti.

A seguito di quest'ultima decisione (quella di meccanizzare tutte le operatività), ho investito non poco tempo nell'effettuare i backtest necessari per arrivare a definire dei protocolli di lavoro per specifiche Strategie in Opzioni: dagli Iron Condor (nel 2010) agli Short Strangle con Difesa Meccanica, dapprima con Opzioni Weekly (2011) poi con Opzioni Monthly (alla fine del 2012). Per sviluppare, testare e validare una nuova strategia su uno strumento come un Future, un'Azione o il Forex, esistono da sempre piattaforme che permettono di farlo, in maniera rapida ed efficiente: per le Opzioni, purtroppo, no... e tutto questo lavoro è stato condotto attraverso la rilevazione manuale dei premi delle Opzioni, con un notevole dispendio di tempo ed energie (e con notevoli limitazioni, in quanto ogni più piccola variazione del protocollo di lavoro avrebbe richiesto di ricominciare con le rilevazioni dei nuovi premi delle opzioni).

E' probabile che fra qualche anno, guardando indietro, individuerò in queste giornate un altro di quei momenti "importanti", che segnano una svolta nella vita professionale di un trader: da oggi ho la possibilità di effettuare deiBacktest di Strategie che combinano Opzioni e Sottostante in maniera automatica, senza dover rilevare manualmente dei premi, e con la flessibilità necessaria per poter gestire strategie che non sono proprio "standard" (come già alcune piattoforme che sono spuntate fuori negli ultimi anni avrebbero permesso già di poter gestire).

Riconoscete questa equity line?

...dovreste, dato che si tratta dell'operatività Short Strangle con Opzioni Weekly su EUR Future con Difesa Meccanica sul Future sottostante (un'operatività ormai "storica" per chi ci segue da qualche tempo ormai, e per la precisione da Settembre 2011, ovvero da quando abbiamo iniziato ad inviare i primi Segnali Operativi di QTLa).

L'equity delle operazioni inviate nei Segnali Operativi è questa qui sotto, mentre quella sopra è l'equity prodotta da un backtest, quindi da rilevazioni storiche dei premi delle Opzioni combinate all'operatività sul sottostante, che va indietro fino all'Aprile 2010 (e si ferma ad Aprile 2016, quindi circa a 1 mese fa), mentre l'equity qui sotto parte da Settembre 2011 fino ai giorni nostri. In questo backtest ho ipotizzato di operare (vendendo opzioni) ogni venerdì alle 21:00 mentre il protocollo a cui ci stiamo attenendo nell'operatività reale che stiamo conducendo ormai da 5 anni prevede di negoziarle alle 20:00, oltre ad alcuni piccoli accorgimenti che sembrano avere prodotto un effetto positivo sull'equiy reale (rispetto al backtest, guadagna di più).

Osservando le ultime 120 operazioni, si possono cogliere meglio queste differenze, che sono frutto di diverse scelte fra il protocollo impiegato nell'operatività reale di questi ultimi 5 anni ed il protocollo di lavoro che è stato scelto per questo backtest... ma lascio a voi ogni valutazione sulla "vicinanza" fra le due equity verdi...

Se questo è uno dei primi articoli che state leggendo su questo sito web, stiamo parlando di un'operatività meccanica su cui abbiamo già scritto molto in passato: si tratta di vendere Opzioni Weekly su EUR Future ogni venerdì, su livelli calcolati in maniera algoritmica (non scelti dall'operatore, quindi), e difese dall'ingresso long o short del Future sottostante.

Qui sotto trovate schematizzate le tre diverse situazioni che si possono presentare nel corso della settimana, ma per approfondire meglio questa operatività (ed il protocollo di lavoro dettagliato che stiamo utilizzando ormai da 5 anni, oltre che la formula per il calcolo dei livelli) l'appuntamento è con il corso .

...dov'è la novità?

...Che fino ad oggi poter testare una variante al protocollo originario avrebbe richiesto 2 rilevazioni (i premi venduti) per 52 settimane per 6 anni = 624 valori da rilevare e digitare su un foglio di excel per poterli elaborare congiuntamente al sistema di difesa che impiega il future sottostante... Nella migliore delle ipotesi, un paio di giorni di lavoro, contro circa 50 secondi che è il tempo impiegato dal software che sto utilizzando per la produzione di questi backtest.

...Riuscite a coglierne il potenziale?

Iniziamo dalla validazione di una strategia meccanica che impiega le Opzioni combinate con il sottostante: in pochi minuti posso testare, ad esempio, la stabilità del risultato finale per diversi valori dei parametri impiegati dalla strategia. Queste sono le equity associate ad una diversa scelta del moltiplcatore utilizzato per calcolare i livelli su cui vendere Opzioni ogni settimana.

L'equity gialla è quella che abbiamo tradato negli ultimi 5 anni, ma si vede subito come il risultato finale resti comunque interessante anche in presenza di scelte differenti di quello che è il principale parametro della strategia (e che definisce gli strike su cui vendere le opzioni). Questo è un primo test che si effettua di solito per misurare la robustezza di una strategia meccanica e procedere con al sua validazione.

Altrettanto rapidamente, è possibie testare l'efficacia dell'introduzione di un filtro sulla Volatilità che, ad esempio, mi porti, in presenza di una compressione, ad allargare i livelli su cui vendere le Opzioni, oppure, in caso di espansione, a stringere i livelli... ecco l'equity risultante, che potete confrontare con quella del protocollo originario.

Ancora più interessante diventa testare delle varianti al protocollo originario che è stato utilizzato finora... ad esempio, chi ha detto che i livelli devono per forza essere simmetrici?

Ipotizziamo, in caso di una chiusura di settimana "forte", di avvicinare il livello inferiore su cui andremo a vendere una Put, e allo stesso modo, in caso di una chiusura di settimana "debole", di avvicinare il livello superiore su cui andremo a vendere una Call... Ecco l'equity line risultante (che vi invito sempre a confrontare con quella del protocollo originario):

...ma queste due varianti sono solo un "assaggio" del potenziale di questo strumento...

In questo video di un'ora e mezzo (l'intervento a ITForum 2016) trovare qualche spiegazione in più, ma per una trattazione completa di questa operatività (che proprio in questi mesi compie 5 anni) potete fare riferimento al corso Short Strangle con Difesa Meccanica.

...e questa è l'equity prodotta dal nuovo protocollo di lavoro che verrà presentato (insieme a quello originario che ci ha accompagnato in questi ultimi 5 anni) nella prossima edizione del corso:

Buon trading!