Stiamo ampliando il numero di sottostanti su cui fare Short Strangle (con opzioni weekly e con opzioni monthly) ed è abbastanza normale che qualcuno inizi a pensare: "ma tutto questo gamma negativo, non sarà troppo?". E' una preoccupazione legittima, e sarebbe fondata se non difendessimo queste strutture, limitandoci a effettuare delle chiusure anticipate in stop se il sottostante iniziasse a muoversi.

Cosa accade ad una struttura Gamma Negativa quando si muove il sottostante? il Gamma Negativo si scarica sul Delta della posizione, andando a estremizzarmi il delta contro la tendenza in essere in quel momento sul mercato. Se ipotizziamo di avere appena aperto una struttura del genere (delta neutrale ma gamma negativa) e il sottostante inizia a salire, ci troveremo rapidamente con un delta che da neutrale inizia ad essere negativo, quindi ad avere una posizione ribassista (delta negativa) in un mercato che sale... e più sale, e più il gamma (negativo) si scaricherà sul delta rendendolo ancora più negativo.

...la fregatura del Gamma negativo è tutta qua... nell'effetto che produce sul Delta della struttura.

Posso controllare direttamente la Gamma Negatività comprando opzioni (con un Iron Condor stiamo facendo questo, se ci pensate bene) ma in questo modo rinuncio ad una buona parte della Theta positività (dato che Gamma e Theta sono due facce della stessa medaglia)... oppure posso rinunciare a controllare il Gamma per decidere di controllare il Delta della posizione... ed è esattamente quello che facciamo quando entriamo in difesa dell'opzione venduta con il Future sottostante.

Se Il Gamma negativo aggiunge delta negatività (nel caso precedente), andremo a comprare un contratto Future, quindi delta positività, che andrà a più che compensare questa fastidiosa delta negatività in un mercato che sale.

...tutto a posto quindi? In effetti no... perchè se dopo che siamo entrati in difesa con il Future il mercato si gira e cambia direzione saremo costretti a stopparlo, monetizzando una perdita che in parte sarà compensata dai premi delle opzioni vendute. Ma la definizione dei livelli su cui andare a vendere opzioni è stata fatta attraverso un trading system che ha cercato di minimizzare questo tipo di situazioni.

Il vero rischio da controllare, quindi, è quello di un mercato in cui la volatilità che esibisce il sottostante sia maggiore di quella implicita nei premi delle opzioni, perchè se succede il contrario, ovvero siamo in presenza di un mercato che si muove poco o comunque meno di quello che avevano stimato gli operatori prezzando quelle opzioni, allora ci ritroviamo nelle condizioni più favorevoli per fare Short Strangle.

...ma se la volatilità del sottostante cresce improvvisamente, i trading systems che sono in grado di lavorare il future sottostante per trarne vantaggio, non mancano... (spesso è la condizione opposta, quella dell'assenza di volatilità, che crea dei problemi ai tradizionali trading systems che lavorano sulla base di logiche direzionali).

...riuscite ad intravedere il potenziale che deriva dalla combinazione di queste logiche (Short Strangle con difesa meccanica e trading systems tradizionali)? :-)

Buon trading a tutti